DELITTI DI LIBIDINE Visualizza ingrandito

978-88-98862-38-2

DELITTI DI LIBIDINE

di Cesare Lombroso

Con commento al testo di Massimo Centini

In Delitti di libidine, Lombroso esplica i suoi teoremi avvalendosi della metodologia che è stata tipica del suo metodo di lavoro: escursioni trasversali e comparativismi...

Maggiori dettagli

Subito disponibile

9,00 €

Scheda tecnica

Copertina flessibile
Rilegatura brossura cucitura a filo refe
Dimensioni 15x21
Numero di pagine 80

Dettagli

In Delitti di libidine, Lombroso esplica i suoi teoremi avvalendosi della metodologia che è stata tipica del suo metodo di lavoro: escursioni trasversali e comparativismi in culture e tempi lontani, non relazionabili nell’ottica della moderna antropologia e inoltre supporto di dati statistici parziali.
Nel tracciato proposto, lo scienziato ha come sempre uno stile narrativo che, pur tenendo noi in debito conto le implicazioni epistemologiche determinate dai linguaggi dell’epoca, rivela una notevole abilità nel far convivere il dato tecnico con aspetti che potremmo definire più “umanistici”.
(dalla prefazione di Massimo Centini)

Cesare Lombroso è stato uno scienziato torinese vissuto a cavallo tra l'800 e il '900. Antropologo, medico e giurista, è stato uno dei primi ad occuparsi di criminologia.

30 altri prodotti della stessa categoria: