Prezzi ridotti! I TEMPLARI IN PIEMONTE Visualizza ingrandito

I TEMPLARI IN PIEMONTE

978 88 9637 433 7

Nuovo prodotto

I TEMPLARI IN PIEMONTE

I luoghi, i personaggi, le vicende dei cavalieri del Tempio in terra Subalpina

di Massimo Centini

È nostra intenzione offrire ai lettori notizie attendibili, destinate a dimostrare la presenza dei Cavalieri del Tempio nella nostra terra, si avrà così modo di constatare che i Templari furono attivi in Piemonte e che non mancarono piemontesi...

Maggiori dettagli

Subito disponibile

12,75 €

-15%

15,00 €

Scheda tecnica

Copertina cartonato
Rilegatura brossura cucitura a filo refe
Dimensioni 15x21
Numero di pagine 192

Dettagli

Sui Cavalieri Templari è stato detto di tutto, anche su basi prive di concretezza, determinando di conseguenza errori filologici anche gravi, promuovendo un’immagine mitica del templare che, ancora oggi, costituisce uno dei luoghi comuni più difficili da sradicare. Queste interpretazioni hanno consentito la formazione di tradizioni, in cui le fonti storiche risultano stravolte da riletture in cui leggenda ed esoterismo si amalgamano indissolubilmente. Pur con la consapevolezza che in molti casi non è facile scindere la realtà dalla fantasia, cercheremo di offrire una panoramica generale sulla presenza templare in Piemonte.

Le nostre fonti saranno in primis i documenti, poi le limitate tracce architettoniche, lievi indicazioni toponomastiche, suggestive tradizioni radicate nella cultura locale.

È nostra intenzione offrire ai lettori notizie attendibili, destinate a dimostrare la presenza dei Cavalieri del Tempio nella nostra terra, si avrà così modo di constatare che i Templari furono attivi in Piemonte e che non mancarono piemontesi ben posizionati nelle alte gerarchie dell’Ordine. Avrà inizio un viaggio nel tempo attraverso documenti storici che, senza toni straordinari o misteriosi, ci porterà sulle tracce dell’Ordine Cavalleresco più discusso degli ultimi mille anni.

Massimo Centini (1955) laureato in Antropologia Culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino. Ha lavorato a contratto con Università e Musei italiani e stranieri.

Tra le attività più recenti: a contratto nella sezione “Arte etnografica” del Museo di Scienze Naturali di Bergamo; ha insegnato Antropologia Culturale all’Istituto di Design di Bolzano. Ha condotto numerosi studi di antropologia dell’arte. Attualmente collabora con l’Università Popolare

30 altri prodotti della stessa categoria: